de fr it

Waldegg

Residenza estiva fatta erigere da Johann Viktor Besenval a Feldbrunnen-Sankt Niklaus (1682-86). Il castello di W., posto su un'altura non edificata (zona protetta dal 1964), si caratterizza per la sua facciata sud di forma allungata con cinque torri e due ali laterali e il suo giardino barocco; il complesso di grande pregio è espressione del prestigio di cui godette lo scoltetto filofranc. Suo figlio omonimo, secondo beneficiario del fedecommesso di W., tra il 1722 e il 1736 fece eseguire diverse trasformazioni e importò dalla Francia numerosi tesori artistici per abbellire il castello. Nel 1865 Josef von Sury von Bussy acquistò W., che nel 1963 fu trasformato in una fondazione di diritto pubblico. Dal 1975 ospita un centro d'incontro per promuovere la mediazione tra le regioni linguistiche della Svizzera. Il museo del castello venne aperto nel 1991. Bene culturale di importanza nazionale, dal 1985 al 2005 il complesso fu sottoposto in due tappe a lavori di restauro.

Riferimenti bibliografici

  • Schloss Waldegg bei Solothurn, 1991
  • F. Scherrer, Leuchtende Tage, 2010
Link
Controllo di autorità
GND