de fr it

Königstein

Rovine di una fortezza situata sopra la chiusa di Bänker nel com. di Küttigen (AG) e signoria tardomedievale, menz. la prima volta nel 1279. In base ai ritrovamenti risulta probabile che la fortezza fosse abitata tra la seconda metà del XII e l'inizio del XV sec. Gli autori di questa costruzione lungo la strada del passo tra Aarau e Fricktal non sono noti: secondo alcuni indizi, si dovrebbe trattare dei signori von Kienberg, titolari nel XIII-XIV sec. dell'omonima signoria al cui centro stava la fortezza, a cui attribuirono temporaneamente il loro nome. La signoria comprendeva l'alta e la bassa giustizia e proprietà fondiarie a Erlinsbach, Obererlinsbach, Niedererlinsbach e Küttigen. La sovranità feudale appartenne fino al 1408 agli Asburgo-Laufenburg, e in seguito all'Austria. Nel 1417 la città di Aarau acquistò la fortezza, forse già in rovina, e la signoria, che poi passarono a Hans Arnold Segesser von Brunegg (1453) e alla commenda gerosolimitana di Biberstein (1454). Nel 1454 Erlinsbach fu comprata da Thomas von Falkenstein. In seguito alla Riforma, nel 1535 le altre parti della signoria vennero acquisite da Berna, che le unì alle restanti proprietà della commenda, dando vita al baliaggio di Biberstein.

Riferimenti bibliografici

  • G. Gloor, K. Heid, «Aus der mittelalterlichen Herrschaft Königstein», in Aarauer Neujahrsblätter, 32, 1958, 60-77
  • A. Lüthi, Küttigen, 1976
  • AA. VV., Geschichte der Stadt Aarau, 1978, 245-249
  • G. Matter, C. Reding, «Funde aus der Schutthalde der Ruine Königstein, Gemeinde Küttigen AG», in Argovia, 109, 1997, 1-121