de fr it

Albrecht FriedrichMay

16.10.1773 Schadau (Strättligen, oggi com. Thun), 3.5.1853 Berna, rif., di Berna. Figlio di Friedrich, balivo di Signau, e di Anna Rosina nata M. (1807) Maria Anna Jacqueline Tschiffeli, figlia di Franz Anton, ufficiale mercenario. Dopo la formazione presso l'Ist. politico di Berna e un periodo di volontariato nell'amministrazione com., nel 1796-97 studiò diritto a Jena (tra l'altro con Johann Gottlieb Fichte) e poi intraprese un viaggio di studio. Nel 1798 divenne segr. del Direttorio elvetico e in seguito svolse missioni diplomatiche a Parigi (1799 e 1802). Nel 1802 in veste di commissario generale del cant. Lemano represse l'insurrezione dei Bourla-Papey; lo stesso anno fu nominato prefetto nel cant. Zurigo. Nel 1803 fece un viaggio in Italia e seguì una formazione di avvocato. Commissario feudale (1804-15) e membro del Gran Consiglio bernese (1814-46), si oppose alla Restaurazione e all'annessione della diocesi di Basilea al cant. Berna. Fu inoltre prefetto di Courtelary (1816-23) e cancelliere di Berna (1827-37). Le sue idee liberali e la sua politica al di sopra delle parti, vicina alle posizioni del Juste-Milieu, contribuirono all'indolore transizione di Berna verso l'ordinamento liberale.

Riferimenti bibliografici

  • Sammlung bernischer Biographien, 1, 637-640
  • J. H. Wäber, Berner Patrizier in hohen Staatsämtern der Helvetischen Republik, mem. lic. Berna, 1978
  • D. Flückiger, Mann der Regierung oder Volksbeamter? Berner Oberamtmänner (1803-1831) zwischen Landvogt und Regierungsstatthalter, mem. lic. Berna, 2005
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 16.10.1773 ✝︎ 3.5.1853