de fr it

KlausSchädelin

Copertina della prima edizione del libro Mein Name ist Eugen del 1955, con illustrazioni dello storico dell'arte Rudolf Schnyder (Zentralbibliothek Zürich) © Zwingli-Verlag, Zurigo.
Copertina della prima edizione del libro Mein Name ist Eugen del 1955, con illustrazioni dello storico dell'arte Rudolf Schnyder (Zentralbibliothek Zürich) © Zwingli-Verlag, Zurigo.

17.9.1918 Berna, 13.12.1987 Berna, rif., di Berna, Frutigen e Kirchlindach. Figlio di Albert (->). Nipote di Walter (->). Huda Balmer, figlia di Alfred, sellaio. Dopo la maturità al Freies Gymnasium di Berna (1938) e studi di teol. a Berna e Basilea (conclusi nel 1945), fu vicario ad Attiswil, pastore a Hünibach (com. Hilterfingen) e, dal 1949, alla chiesa di S. Pietro di Berna. Quale rappresentante del neocostituito movimento Giovane Berna, fu membro del municipio cittadino (1958-78, dicastero dell'assistenza pubblica e sanità e, temporaneamente, della polizia e delle opere pubbliche); nella politica cittadina operò quale mediatore tra i borghesi e il PS. Dal 1962 al 1970 fu deputato al Gran consiglio bernese. Assunse un atteggiamento benevolo nei confronti della rivolta giovanile del 1968 e nella sua trasmissione radiofonica Zytlupe (1983-85) si distinse come spirito critico coraggioso e impegnato socialmente. Il suo libro per ragazzi Mein Name ist Eugen (1955, ventinovesima edizione nel 2005) divenne un classico nella Svizzera ted. (adattamento cinematografico nel 2004).

Riferimenti bibliografici

  • Der Bund, 19.12.1987
  • H. Lerch, Persönlichkeiten in Bern, 1987, 147-153
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.9.1918 ✝︎ 13.12.1987