de fr it

ErnstSchüler

29.10.1807 Darmstadt, 12.5.1881 Bienne, prot., di Darmstadt, dal 1835 di Bienne. Figlio di Ludwig Carl Ernst, cancelliere del tribunale dell'Assia. (1840) Damaris Albertine Louise Locher. Studiò teol., filologia, e filosofia a Giessen (dal 1827). Nel 1833 partecipò all'attentato di Francoforte, fuggendo poi a Bienne, dove insegnò alla scuola superiore e creò un circolo di lettura per artigiani. Tra i fondatori della Giovane Germania (1834), partecipò anche a quella della Giovane Svizzera (1835) e assunse la direzione dell'omonima stamperia che negli anni 1835-36 pubblicò tra gli altri il giornale bilingue La Jeune Suisse. Accusato di alto tradimento e arrestato, nonostante l'assoluzione perse il posto di docente. Nel 1836 aderì all'Ass. nazionale sviz. Grazie all'apertura di un laboratorio di orologeria (1840-46), ma anche per il suo impegno politico, è considerato un pioniere dell'industria orologiera biennese. Fu municipale (1845) e maestro di posta (1846). Partecipò alla prima spedizione dei Corpi franchi (1845) e alla guerra del Sonderbund (1847). Nel 1848 pubblicò il foglio Die Evolution e in seguito soggiornò a Wiesbaden (1849-51). Tornato a Bienne, nel 1852 rilevò una stamperia, poi passata al figlio Carl Friedrich Ernst, e fondò lo Schweizer Handels-Courier.

Riferimenti bibliografici

  • Die Regierung der Republik Bern und die Verfolgten der Könige, 1837
  • W. e M. Bourquin, Biel, stadtgeschichtliches Lexikon, 1999, 374 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.10.1807 ✝︎ 12.5.1881