de fr it

WilhelmSnell

Litografia di Friedrich Hasler per la Gallerie berühmter Schweizer der Neuzeit, pubblicata dal 1863 al 1871 (Dizionario storico della Svizzera, Berna).
Litografia di Friedrich Hasler per la Gallerie berühmter Schweizer der Neuzeit, pubblicata dal 1863 al 1871 (Dizionario storico della Svizzera, Berna).

8.4.1789 Idstein (Assia), 8.5.1851 Berna, prot., del ducato di Nassau, dal 1833 cittadino onorario di Liestal. Figlio di Christian Wilhelm, rettore, e di Louise Simon. Fratello di Ludwig (->). Franziska Conradi. Dopo la scuola superiore a Idstein studiò diritto a Giessen (Assia). Influenzato da Ernst Moritz Arndt, fondò un'ass. radicale ted. Professore a Tartu (Estonia, 1819), nel 1820 fuggì a Coira, poi a Basilea, dove divenne lettore e professore straordinario. Fu consulente legale di Basilea Campagna durante la divisione da Basilea Città. Professore a Zurigo per breve tempo (1833), fu poi professore di diritto romano e penale (dal 1831) e di diritto criminale (dal 1834), primo rettore (1834-35) e decano della facoltà di legge (1836-38) all'Univ. di Berna. Sostenne una concezione democratica del diritto naturale ispirandosi a Jean-Jacques Rousseau e Immanuel Kant. Con il fratello fu uno dei critici più pungenti del governo liberale bernese e tutta la classe dirigente radicale del 1846 passò per la sua cosiddetta giovane scuola di diritto, permettendo a S. di esercitare un'influenza determinante sull'intero movimento; insieme al fratello fu così considerato il capo dell'Ass. nazionale sviz. Fra i maggiori promotori delle spedizioni dei Corpi franchi, nel 1845 fu licenziato ed espulso per motivi politici e morali. Tra il 1845 e il 1848 fece parte del Gran Consiglio di Basilea Campagna e tenne lezioni a Liestal. Richiamato dai radicali all'Univ. di Berna, dove dal 1849 insegnò diritto naturale, diritto civile franc. e bernese, divenne l'idolo degli studenti grazie alla sua brillante retorica. Nel 1851 il Gran Consiglio bernese a maggioranza conservatrice lo congedò dalla cattedra. L'Univ. di Giessen gli conferì il dottorato h.c. (1819).

Riferimenti bibliografici

  • Naturrecht nach den Vorlesungen, 1857
  • Wilhelm Snell's Leben und Wirken, 1851
  • F. Elsener, Die Schweizer Rechtsschulen vom 16. bis zum 19. Jahrhundert, 1975
  • Die Dozenten der bernischen Hochschule, 1984, 58
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 8.4.1789 ✝︎ 8.5.1851

Suggerimento di citazione

Zürcher, Christoph: "Snell, Wilhelm", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.12.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/013292/2012-12-19/, consultato il 20.01.2021.