de fr it

Niklaus FriedrichSteiger

Esequie dell'ex scoltetto di Berna nella collegiata di Berna nel 1805; disegno colorato realizzato da un artista non noto (Bernisches Historisches Museum).
Esequie dell'ex scoltetto di Berna nella collegiata di Berna nel 1805; disegno colorato realizzato da un artista non noto (Bernisches Historisches Museum). […]

17.5.1729 Berna, 3.12.1799 Augusta, nella collegiata di Berna, rif., di Berna. Figlio di Sigmund, balivo di Morges, e di Jeanne Elisabeth de Vuillermin. (1756) Margaritha Elisabeth von Büren, figlia di Viktor, balivo (gouverneur) di Payerne. Dopo il liceo umanistico (Pädagogium) e studi univ. a Halle, viaggiò nei Paesi Bassi. Fu scoltetto dell'Äusserer Stand (1755), membro del Gran Consiglio di Berna (dal 1764), scoltetto di Thun (1772-74), membro del Piccolo Consiglio (dal 1774), alfiere della corporazione dei conciatori (1777-80), tesoriere per i territori di lingua ted. (1780-87) e dal 1787 ad anni alterni scoltetto di Berna. Si distinse per le sue profonde competenze e l'abilità diplomatica, come dimostrò con la sua opera di mediazione nell'affare Gaudot (1767-68), nei negoziati per il rinnovo dell'accordo sul servizio mercenario tra la Francia e i cant. conf. (1777) e in occasione del ristabilimento della pace dopo i disordini di Ginevra (1781-82). Durante la Rivoluzione franc. (1789) divenne un difensore veemente e intransigente del vecchio ordine, opponendosi a Karl Albrecht von Frisching, che perseguiva una prudente politica di adattamento alle richieste della Francia rivoluzionaria. Dopo le dimissioni del vecchio governo, il 4.3.1798 rimase con le truppe combattenti al Grauholz e poi fuggì in esilio nella Germania meridionale. Leader degli emigranti sviz. a Berlino e Vienna, reclutò truppe per cacciare gli occupanti franc. dal Paese e restaurare il vecchio ordine. Morì ca. due mesi dopo la vittoria riportata dai Francesi nei pressi di Zurigo alla fine di settembre del 1799, mentre da Augusta tentava di organizzare nuovamente la resistenza contro gli invasori. La figura di S., ultimo scoltetto della vecchia Berna, ha ispirato artisti e letterati, come Lukas Hartmann con il romanzo Die letzte Nacht der alten Zeit (2007).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BBB
  • Sammlung bernischer Biographien, 2, 1894, 550-560
  • Feller, Bern, 3-4
  • K. von Steiger, Schultheiss N. F. von Steiger, 1976
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF