de fr it

Ignaz ThomasScherr

Ritratto. Litografia realizzata nel 1832 a Zurigo da Johann Jakob Honegger sulla base di un disegno di Johann Caspar Scheuchzer (Zentralbibliothek Zürich, Graphische Sammlung und Fotoarchiv).
Ritratto. Litografia realizzata nel 1832 a Zurigo da Johann Jakob Honegger sulla base di un disegno di Johann Caspar Scheuchzer (Zentralbibliothek Zürich, Graphische Sammlung und Fotoarchiv). […]

15.12.1801 Hohenrechberg-Hinterweiler (Württemberg), 10.3.1870 Emmishofen (oggi com. Kreuzlingen), catt., dal 1831 rif., originario del Württemberg, dal 1831 di Stadel. Figlio di Franz Hieronymus, insegnante, e di Cäcilia Nuding. Fratello di Johannes (->). 1) Anna Lattmann, figlia di Heinrich, giudice di pace; 2) Wilhelmine Sophie Nathalie Feez, figlia di Christoph Lorenz, commerciante. Dopo la scuola superiore a Ellwangen (Württemberg, 1816-17), superò l'esame di insegnante ausiliario (1820). Nel 1821 fu assunto come docente ausiliario dall'ist. per ciechi e sordi di Schwäbisch Gmünd (Württemberg). Dopo gli esami di insegnante per sordomuti (1822), fu docente di scuola superiore presso l'ist. per ciechi di Zurigo (1825), che dal 1826 accolse anche allievi non udenti. In seguito fu membro del Consiglio dell'educazione di Zurigo (1831). Direttore (1832) della nuova scuola magistrale aperta a Küsnacht (ZH), nel 1839 perse il posto durante l'affare Strauss. Nel 1840, sul Sonnenberg a Winterthur, aprì un ist. privato per sordomuti e ragazzi che volevano prepararsi agli studi univ. Nel 1843 comperò una tenuta a Emmishofen dove, fino alla morte, diresse un ist. educativo privato. Fu inoltre membro della Costituente (1849) e del Consiglio dell'educazione (1852-55) del cant. Turgovia e redattore della Schweizerische Lehrerzeitung (1863-65). La Elementar-Sprachbildungslehre (1831) di S., che si impegnò senza sosta a favore dell'istruzione, venne utilizzata nelle scuole per non udenti in Svizzera e all'estero e nelle scuole elementari. Dopo la vittoria dei liberali a Zurigo, nel 1846 numerosi dei suoi materiali didattici per l'apprendimento della lingua furono introdotti nelle scuole della regione e in quelle dei cant. Turgovia, Glarona, Grigioni e San Gallo.

Riferimenti bibliografici

  • Genaue Anleitung, taubstummen Kindern [...] Fertigkeit im Verstehen [...] der Schriftsprache beizubringen, 1825
  • Corrispondenza con Babette Steinmann presso l'Ist. di ricerca storica sull'educazione dell'alta scuola pedagogica di Zurigo
  • G. Wyrsch-Ineichen, I. Scherr (1801-70) und das Normal-, Taubstummen- und Blindenschulwesen seiner Zeit bis 1832, 1986 (con elenco delle op.)
  • A. Bloch Pfister, Priester der Volksbildung, 2007
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF