de fr it

Friedrich OttoPestalozzi

2.11.1846 Zurigo, 12.1.1940 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Rudolf Alexander, commerciante di ferramenta, e di Emilie Wiser. (1878) Regula Anna Junghans, sua cugina, di Schramberg (Foresta Nera). A Zurigo frequentò la scuola secondaria e quella industriale e compì una formazione commerciale. Dopo aver lavorato in Inghilterra presso la ditta del console sviz. (1867-71), fu collaboratore (1871) e socio (1878-1921) dell'impresa del padre. Rivestì inoltre la carica di console del Belgio a Zurigo (1878-87). Fece parte del consiglio com. di Zurigo (1879-97) e del Gran Consiglio zurighese (1883-1918). Fu membro della Soc. della vecchia Zurigo (dal 1865), di stampo nostalgico, e portavoce dei conservatori della città, accolti sulle liste elettorali e nella frazione dei liberali e poi dei radicali. Nel 1875 fu cofondatore dell'Eidgenössischer Verein, un'ass. rif. conservatrice che si profilò soprattutto in occasione delle campagne precedenti le votazioni fed. Sostenne pure numerose attività in ambito sociale dell'Ass. evangelica. Collaborò con diversi giornali conservatori: fu tra l'altro corrispondente della Allgemeine Schweizer Zeitung a Basilea e, dal 1883 al 1916, editore del foglio gratuito Schweizerblätter. Copromotore (1878) e redattore (fino al 1882) della nuova edizione dello Zürcher Taschenbuch, nel 1889 rilevò, con l'aiuto di alcuni correligionari, la Zürcherische Freitagszeitung. Pres. della Soc. zurighese degli artisti (1888-95), fu cofondatore (1898) e direttore (fino al 1918) dello Schweizerisches Künstler-Lexikon. In veste di ex pres. del consiglio parrocchiale del Fraumünster, nel 1910-11 diresse i lavori di ristrutturazione della chiesa. Per il suo orientamento conservatore e il suo impegno a favore della storia locale, P. è considerato uno dei principali esponenti della vecchia Zurigo. Nel 1916 fu insignito del dottorato h.c. dell'Univ. di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso StAZH
  • ZTb 1942, 1941, 16-26 (con elenco delle op.)
  • E. Eidenbenz-Pestalozzi, F. O. Pestalozzi, 1952
  • H. Pestalozzi-Keyser, Geschichte der Familie Pestalozzi, 1958, 161-163
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.11.1846 ✝︎ 12.1.1940