de fr it

EmilZschokke

5.6.1808 Aarau, 10.3.1889 Aarau, rif., di Ueken, dal 1833 di Lausen. Figlio di Heinrich (->). Fratello di Alfred (->), Peter Olivier (->) e Theodor (->). (1833) Marie Elise Offenhäuser, figlia di Franz Ludwig, pastore rif. Studiò teol. a Losanna, Ginevra e Berlino (dal 1827). Fu vicario a Zofingen (1830-32), pastore a Lausen (1832-38), Liestal (1838-45), Kulm (1845-48) e Aarau (1849-86). Nell'agosto del 1833 combatté, senza armi, a fianco degli insorti della campagna basilese contro gli ab. di Reigoldswil, fedeli alla città di Basilea. Si impegnò nel nuovo cant. di Basilea Campagna, in particolare nel Consiglio dell'educazione e nell'elaborazione della prima legge scolastica (1835). Per tutta la vita si adoperò per l'unione dei maestri allo scopo di promuovere la formazione continua e per l'educazione del popolo. Nel 1851 sostenne la fondazione della futura clinica psichiatrica di Königsfelden. Fu inoltre autore della Geschichte der Entstehung des Kantons Aargau (1853) e del poema romantico Der heilige Gral (1872).

Riferimenti bibliografici

  • Fondi presso KBAG e StAAG
  • ADB, 45, 446-449
  • K. Gauss, Basilea reformata, 1930, 168
  • AA. VV., Lausen, 1963, 83-89
  • M. Locher, Den Verstand von unten wirken lassen, 1985
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.6.1808 ✝︎ 10.3.1889

Suggerimento di citazione

Wunderlin, Dominik: "Zschokke, Emil", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/013579/2014-02-24/, consultato il 24.10.2020.