de fr it

Heinrich vonSalisZizers

6.5.1753 Zizers, 18.5.1819 Helmsdorf (oggi com. Immenstaad am Bodensee, Baden-Württenberg), a Immenstaad, catt., di Zizers e Soletta. Figlio di Johann Heinrich Anton, feldmaresciallo al servizio della Francia, e di Maria Anna Franzisca Bessler. Cognato di Simon (->). Barone. Celibe. Ultimo discendente maschile del ramo baronale della fam. residente nel castello inferiore di Zizers, fu proprietario terriero nella regione del lago di Costanza. Nel 1763 il padre gli lasciò la compagnia ereditaria al servizio della Francia. Entrato nella Guardia sviz. (1770), fu capitano della Guardia con il grado di feldmaresciallo (1777) e più tardi colonnello e cavaliere dell'ordine di S. Luigi. Nel 1792 fu congedato con il suo reggimento dopo aver partecipato alla difesa delle Tuileries. Dopo la Restaurazione borbonica, nel 1815 tornò al servizio della Francia e l'anno successivo divenne tenente generale e comandante di brigata del reggimento della Guardia sviz. Il 4.1.1814 guidò a Coira il putsch reazionario per ottenere la separazione dei Grigioni dalla Svizzera e il ripristino del sistema politico delle Tre Leghe; questo tentativo fu duramente condannato dall'Austria e dagli altri Alleati. Nel maggio dello stesso anno comandò la fallita azione militare volta alla riconquista dei territori soggetti in Valtellina, dove i S. avevano perso vasti possedimenti. Importante militare di carriera grigionese, dotato di grande esperienza, non esitò a imporre con la forza le proprie idee conservatrici.

Riferimenti bibliografici

  • A. Maag, Geschichte der Schweizer Truppen in französischen Diensten während der Restauration und der Julirevolution (1816-1830), 1899
  • F. Pieth, «Die Zustände in Graubünden 1813/14 in Briefen Ulrich von Plantas an seinen Freund Otto de Carisch», in BM, 1942, 321-340, 365-377
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.5.1753 ✝︎ 18.5.1819