de fr it

JosephVoyame

3.2.1923 Courfaivre, 7.2.2010 Porrentruy, cattolico, di Bassecourt. Figlio di Joseph Voyame, capostazione, deputato al Gran Consiglio bernese, e di Marie nata Girardin. (1950) Jacqueline Martinella, segretaria. Joseph Voyame studiò diritto a Berna, conseguendo la licenza (1944) e il brevetto di avvocato (1947). Fu cancelliere del tribunale cantonale di Berna (1947-1952) e del Tribunale federale (1953-1962), direttore dell'Ufficio federale della proprietà intellettuale (1962-1969) e vicedirettore dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (1969-1973). Quale direttore dell'Ufficio federale di giustizia (1974-1988; uffici federali) si occupò in particolare del progetto di revisione della Costituzione federale (1977) e del nuovo diritto matrimoniale. Fu docente incaricato all'Università di Berna (1964-1970) e professore straordinario alla facoltà di diritto dell'Università di Losanna (1970-1988) e poi all'Institut de hautes études en administration publique (IDHEAP). Dopo il pensionamento fu attivo come esperto in Svizzera e all'estero, presiedendo in particolare il Comitato contro la tortura dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU). Autore del progetto della Costituzione giurassiana del 1977, fu copresidente dell'Assemblea intergiurassiana (1994-2000). Fu inoltre membro della Commissione indipendente d'esperti Svizzera - seconda guerra mondiale (1996-2000). Venne insignito della medaglia d'onore del Consiglio d'Europa (1987) e del dottorato honoris causa delle Università di Neuchâtel (1988) e Berna (1994).

Riferimenti bibliografici

  • Joseph Voyame. Lauréat du Prix des arts, des lettres et des sciences de la République et Canton du Jura, 1999.
  • Robert, Olivier; Panese, Francesco: Dictionnaire des professeurs de l'Université de Lausanne dès 1890, 2000, pp. 1297-1298.
  • Le Quotidien jurassien, 9.2.2010.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

François Kohler: "Voyame, Joseph", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.03.2022(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/013623/2022-03-29/, consultato il 26.09.2022.