de fr it

Plappart

Nella Svizzera ted., nella Germania meridionale e in Alsazia, Plappart (dal franc. blafard, smorto, livido) fu il nome dato dal XIV sec. alle monete d'argento locali o straniere (soprattutto milanesi). In Svizzera la coniazione di Plappart iniziò nel 1384/88 a Berna, nel 1417 a Zurigo, nel 1424 a San Gallo (prima moneta sviz. recante la data) e nel 1425 a Basilea (nell'ambito del Rappenmünzbund); seguirono poi le città di Soletta e Laufenburg e la diocesi di Sion. Fino all'introduzione del Testone (1482) fu la più grande moneta d'argento della Svizzera ted. All'inizio del XVI sec. venne progressivamente soppiantato dal Batzen.

Riferimenti bibliografici

  • Idiotikon, 5, 128-134
  • F. von Schrötter (a cura di), Wörterbuch der Münzkunde, 1930, 76 sg.