de fr it

Luzerner Tagblatt

Quotidiano pubblicato a Lucerna dall'1.1.1852 al 31.10.1991, fino al giugno del 1858 con il titolo Tagblatt für die Kantone Luzern, Uri, Schwyz, Unter- und Obwalden und Zug. Lanciato dallo stampatore ed editore Xaver Meyer von Schauensee come foglio di avvisi politicamente neutrale, divenne il principale quotidiano liberale della Svizzera centrale. Nel 1879 Heinrich Keller rilevò la stamperia e nel 1884 pure la casa editrice. Fondata nel 1916, la Keller & Co nel 1921 divenne una soc. per azioni, ma fino al 1939 rimase un'impresa a carattere fam. In seguito il capitale fu detenuto alternativamente da piccoli azionisti sostenitori del partito liberale e da azionisti di maggioranza. Il Luzerner Tagblatt venne superato dal foglio indipendente Luzerner Neuste Nachrichten dapprima sul mercato dei lettori e poi su quello delle inserzioni. Per fronteggiare la concorrenza, nel 1971 le case editrici del Luzerner Tagblatt e del quotidiano Vaterland, vicino al PPD, fondarono il consorzio per le inserzioni Tandem. Nel 1990 la tiratura del Luzerner Tagblatt era di 38'400 copie (incluse tre edizioni regionali). Dalla fusione con il più solido Vaterland nel 1991 nacque la Luzerner Zeitung, che nel 1995 si unì a sua volta con le Luzerner Neuste Nachrichten dando origine alla Neue Luzerner Zeitung.

Riferimenti bibliografici

  • Wechsel und Bestand, 1988
  • M. Huber, Geschichte der politischen Presse im Kanton Luzern 1914-1945, 1989
  • H. Kunz, Der Luzerner Presse-Eintopf, [1996]
  • K. Suter, Pressegeschichte des Kantons Luzern von 1945 bis 1970, 1996