de fr it

AdolfAttenhofer

19.9.1892 Davos, 29.3.1955 Zurigo, rif., di Zurzach. Figlio di Wilhelm e di Maria Engel, di Langwies. (1921) Theresia Feldengut, vedova Lüdin. Dopo l'apprendistato di tappezziere, completò la propria formazione all'estero, tra l'altro a Bruxelles (1914) e a Praga (1918), anno in cui ottenne la maestria. In gioventù praticò lo sci a livello agonistico, vincendo nel 1917 il campionato sviz. di combinata nordica (salto e fondo). Nel 1921 si stabilì a Zurigo, dove nel 1924 aprì una piccola fabbrica di articoli sportivi, che nei decenni successivi conobbe un notevole sviluppo fino a diventare la maggiore azienda sviz. del settore. Acquistata la licenza norvegese per la fabbricazione degli sci in legno laminati Splitkein, nel 1952 introdusse nella lavorazione dell'alluminio tecniche messe a punto durante la seconda guerra mondiale nell'ambito dell'ingegneria aeronautica, divenendo il maggior produttore europeo di sci metallici (marca A 15). Morì senza lasciare eredi diretti; l'azienda, trasformata in soc. anonima, fu rilevata da Konrad e Max Wirth.

Riferimenti bibliografici

  • Ski, Jahrbuch des Schweizerischen Ski-Verbandes, 1917, 143-151
  • P. Nussberger, E. Schneiter, Chronik der Stadt und des Bezirkes Zürich, 1964, 401-403
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.9.1892 ✝︎ 29.3.1955