de fr it

HansAecherli

Fu tra i capi dell'insurrezione dei contadini di Willisau tra il 1513 e il 1515. Durante i disordini riaccesisi nelle campagne lucernesi nel 1513 dopo la guerra delle Cipolle alcuni contadini di Ufhusen e Luthern, capeggiati da Rudolf Mettenberg (Mieschbüler), tentarono nel 1515 di assalire la città di Willisau. 55 di essi furono fatti prigionieri e condotti a Lucerna. A. fu condannato il 31.1.1515, ma, mentre gli altri capi dei rivoltosi furono decapitati, egli venne impiccato per aver confessato alcune rapine. All'origine dei violenti dissidi fra il piccolo centro rurale e le campagne da esso governate vi erano gli oneri fiscali, il diritto d'accesso al mercato e il servizio mercenario.

Riferimenti bibliografici

  • T. von Liebenau, «Geschichte der Stadt Willisau, 1. Teil», in Gfr., 58, 1903, 1-176
  • S. Grüter, Geschichte des Kantons Luzern im 16. und 17. Jahrhundert, 1945, 26
Link
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ 1515

Suggerimento di citazione

Egloff, Gregor: "Aecherli, Hans", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.06.2001(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/014078/2001-06-12/, consultato il 11.04.2021.