de fr it

HansFeer

7.9.1484 Lucerna, di Lucerna. Figlio di Lüti, membro del Piccolo Consiglio, e di Irmelin von Mettenwil. Margaretha Bili, figlia di Hans, commerciante. Proprietario di una segheria. Fu membro del Gran Consiglio lucernese dal 1449, del Piccolo Consiglio dal 1454 al 1484, scoltetto nel 1478 e nel 1480. Tesoriere della città dal 1457 al 1460 e nel 1465, fu pure taratore dal 1458 al 1461 e giudice del Consiglio nel 1457, 1471 e 1472. Tra il 1459 e il 1482 fu delegato alla Dieta fed. in più di 80 occasioni e delegato del Consiglio più di 60 volte. Fu balivo di Merenschwand (1455-56), Weggis (1457-59), Willisau (1461-65, 1469-71, 1473-75, 1477-79), Meienberg (1466), Ruswil-Wolhusen (1467-69) e Baden (1475-77). Al periodo in cui fu in carica come scoltetto risalgono tra l'altro il processo contro Peter Amstalden (affare Amstalden), il trattato di protezione con l'abate di San Gallo (1479) e la lite sull'alleanza con Soletta e Friburgo. Nell'ambito di quest'ultima, F. sostenne il partito delle due città, con Heinrich Hasfurter, ma tentò di trovare una via di mediazione con i cant. rurali. Insieme a Kaspar von Hertenstein, F. fu uno dei capi del partito milanese a Lucerna. Ricevette pensioni da Milano, dalla Francia e dall'Ungheria; con un patrimonio di 4000 fiorini, già nel 1472 era uno dei dieci Lucernesi più ricchi. Nel 1482 acquistò la signoria di Kasteln (com. Alberswil), che restò proprietà della fam. per più di un sec.

Riferimenti bibliografici

  • E. Feer, Die Familie Feer in Luzern und im Aargau 1331-1934, 2 voll., 1934-1964
  • L. Haas, Schultheiss Ludwig Seiler von Luzern, 1935
  • J. Kurmann, Die politische Führungsschicht in Luzern 1450-1500, 1976