de fr it

HeinrichIberg

prima del 1460, 1517 Willisau. Figlio di Peter, usciere di Wolhusen. 1) una Anna; 2) Margareta Buchenegger. Oste e percettore di tasse, dal 1467 fece parte del Consiglio di Willisau. Fu scoltetto di Willisau (1481-83, 1489-91, 1497-1501, 1503, 1510 e 1512-13) e amministratore dei conventi di Sankt Urban e di Erlach (a Menznau). Fu uno dei cittadini più facoltosi e politicamente influenti di Willisau. L'accusa di avere falsificato il registro del baliaggio di Willisau, rivoltagli nel 1513, scatenò nel baliaggio un'ondata di indignazione e una sommossa, considerata all'origine della rivolta del 1513 (guerra delle Cipolle). Durante la guerra si rifugiò a Lucerna, dove fu tuttavia imprigionato e poi bandito. È ritenuto un seguace del partito franc.

Riferimenti bibliografici

  • T. von Liebenau, Geschichte der Stadt Willisau, 2 parti, 1903-1904
  • A. Bickel, Willisau, 2 voll., 1982, 528-532
Link
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ prima del 1460 ✝︎ 1517

Suggerimento di citazione

Spettig, Peter: "Iberg, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.01.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/014159/2008-01-22/, consultato il 23.04.2021.