de fr it

Mannwerk

Giornata

Antica unità di misura di superficie per prati, usata nella regione di coltivazione dei cereali (dalla Svizzera occidentale alla Svizzera orientale). Si tratta di un'unità di misura approssimativa, corrispondente alla superficie che un uomo poteva falciare in un giorno, stimata di solito in 29-39 are e corrispondente al franc. seiteur o faux. Fino al XVIII sec. era distinta dalla Pertica per i campi, rispetto a cui era, per quanto noto, in alcuni casi di poco inferiore (Argovia, Zurigo) e in altri fino a due volte più grande (Neuchâtel). Nel XVIII sec. attraverso decreti pubblici fu equiparata completamente alla pertica, conservando in parte il vecchio nome (Mannwerk, Mad, Mannsmad, Tagwan, ecc.). Lo stesso valse per il seiteur (seitorée, seiturée) o faux (fauchée) della Svizzera occidentale, ivi inclusi il Vallese e il Giura. Nel Seeland bernese il Mannwerk era anche una misura di superficie per vigneti (= 34,4 are). Nel Vaud il grande fossorier fu poi fissato in 45 are (1822) e nella Svizzera ted. il Mannwerk in 36 are (1838). La misura fu abbandonata con l'introduzione del sistema metrico decimale nel 1877 (Pesi e misure).

Suggerimento di citazione

Dubler, Anne-Marie: "Mannwerk", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.10.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/014195/2009-10-27/, consultato il 28.11.2020.