de fr it

RudolfMohr

31.10.1624 Lucerna, 25.12.1701 Lucerna, catt., di Lucerna. Figlio di Kaspar, membro del Piccolo Consiglio, e di Verena Dulliker. 1) (1644) Maria Johanna, figlia di Joseph Amrhyn; 2) (1673) Maria Elisabeth Fleckenstein, vedova di Jost Schumacher. Membro della corporazione dello Zafferano, fece parte del Gran Consiglio (dal 1644) e del Piccolo Consiglio (1648-1701) di Lucerna. Fu inoltre scoltetto di Lucerna (1696, 1698 e 1700, dimissioni in dicembre), balivo di Ruswil (1651-53), Vallemaggia (1658-60), Locarno (1666-68), Lugano (1674-76) e Rothenburg (1679-81 e 1685-87). Dal 1674 alfiere e luogotenente, fu più volte delegato alla Dieta fed. (dal 1681). Capitano in Francia, tra il 1665 e il 1699 ebbe relazioni confidenziali con l'ambasciatore franc. Cavaliere dell'ordine savoiardo dei SS. Maurizio e Lazzaro.

Riferimenti bibliografici

  • E. Rott, Inventaire sommaire des documents relatifs à l'histoire de Suisse, conservés dans les archives de Paris, 3-4, 1888-1891
  • K. Messmer, P. Hoppe, Luzerner Patriziat, 1976
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Lischer, Markus: "Mohr, Rudolf", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.07.2007(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/014255/2007-07-23/, consultato il 27.11.2020.