de fr it

René-EdouardClaparède

24.4.1832 Chancy, 31.5.1871 Siena (Toscana), rif., di Ginevra. Figlio di Jean-Louis, pastore, e di Amélie Susanne Perdriau. Fratello di Théodore (->). Eveline nata C., sua cugina, figlia di Charles-Claude, negoziante. Studiò a Ginevra, poi a Berlino frequentando i corsi di zoologia di Johannes Müller (1853); nel 1857 conseguì il dottorato in medicina. Ritornato a Ginevra, C. sostituì all'Acc. François-Jules Pictet fino al 1862, anno in cui venne nominato professore di zoologia e di anatomia comparata. Realizzò un'opera di vasto respiro, dedicata alla struttura degli infusori, all'anatomia degli anellidi, all'istologia del lombrico, all'organizzazione dei molluschi, all'embriologia degli artropodi e all'evoluzione dei ragni. C. fu tra i primi a mostrare l'importanza delle teorie darwiniste (Revue germanique, 1861). Collaborò inoltre regolarmente con gli Archives des sciences physiques et naturelles. Gli vennero assegnati diversi riconoscimenti, tra cui il gran premio di scienze fisiche dell'Acc. delle scienze di Parigi (1861).

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 2, 513
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.4.1832 ✝︎ 31.5.1871