de fr it

ThéodoreFlournoy

15.8.1854 Ginevra, 5.11.1920 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Alexandre, commerciante e agente di cambio, e di Caroline Claparède. (1880) Hélène-Marie Burnier, figlia di César, medico. Studiò medicina, storia e filosofia della scienza a Ginevra, Parigi e Lipsia, e conseguì il dottorato a Strasburgo (1878). Libero docente di filosofia, dapprima alla facoltà di lettere e poi a quella di scienza dell'Univ. di Ginevra, venne nominato professore della cattedra di psicologia sperimentale creata nel 1891. Nel 1901 fondò con il cugino Edouard Claparède la rivista Archives de psychologie. Pubblicò Métaphysique et psychologie (1890), Les Principes de la psychologie religieuse (1902), La philosophie de William James (1911), di cui era amico, nonché alcune ricerche sui fenomeni subconsci, tra cui il celebre Des Indes à la planète Mars (1900). Nel 1906 presiedette a Ginevra il sesto congresso intern. di psicologia. In Svizzera esercitò un forte influsso, in particolare su Carl Gustav Jung e Jean Piaget; suo figlio Henri (->) fu uno dei fondatori del movimento psicanalitico sviz.

Riferimenti bibliografici

  • E. Claparède, «T. Flournoy, sa vie et son œuvre», in Archives de psychologie, 18, 1921, 1-125
  • F. Vidal, V. Barras, «La Suisse romande à la découverte de l'inconscient», in Revue médicale de la Suisse romande, 116, 1996, 909-915
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.8.1854 ✝︎ 5.11.1920