de fr it

LouisJurine

6.2.1751 Ginevra, 20.10.1819 Chougny (oggi com. Vandœuvres), rif., di Lione, dal 1776 cittadino di Ginevra. Figlio di Sébastien, tessitore, e di Anne Esther Favre. (1774) Louise Pernette Bonnet. Dopo studi a Ginevra e Parigi, fu accolto nel 1773 nel collegio dei chirurghi di Ginevra, compiendo una doppia carriera di medico e di ricercatore. Fu professore all'Acc. di Berna (1797-98) e professore onorario di anatomia e chirurgia (1802-09) e professore di zoologia (1809-19) all'Acc. di Ginevra. Quale naturalista dimostrò l'importanza dell'udito nell'orientamento dei pipistrelli (1794) quasi 150 anni prima di Donald Griffin e Robert Galambos. Con l'aiuto di sua figlia Christine elaborò una classificazione degli imenotteri su base alare (1807), studiò lo zooplancton e compilò un inventario dei pesci del lago di Ginevra. Nel 1807 fondò una clinica ostetrica a Ginevra. La fama di medico crebbe di pari passo con i premi ottenuti a Parigi per i suoi studi sui gas del corpo umano (1787, pubblicati nel 1797), sull'allattamento artificiale (1788, pubblicati in parte nel 1830) e sull'angina pectoris (1813, pubblicati nel 1815). Il gran premio istituito da Napoleone I per la migliore indagine scientifica sul crup, che vinse insieme al medico ted. Johann Abraham Albers, ne coronò la carriera (1812). La sua raccolta di minerali, eccezionalmente ricca, venne acquisita dalla Sorbona, mentre le sue collezioni di insetti si trovano attualmente al Museo di storia naturale di Ginevra.

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 4, 179
  • R. Sigrist et al. (a cura di), L. Jurine, chirurgien et naturaliste (1751-1819), 1999 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF