de fr it

NiklausSchradin

Allensbach sul lago di Costanza, tra il febbraio del 1506 e il 1518 . Dal settembre del 1491 all'aprile del 1500 fu cancelliere al servizio dell'abate di San Gallo e nel 1499 divenne notaio. Attestato quale cancelliere a Lucerna (1.6.1500-14.2.1506), fu autore di una cronaca in rima sulla guerra di Svevia con silografie (stampata l'1.9.1500), basata in parte sulla cronaca del sangallese Kaspar Frei e largamente ripresa da Petermann Etterlin, cronista lucernese. Considerata la prima opera di storia sviz. stampata nella Conf., costituisce una preziosa testimonianza della coscienza storica conf. attorno al 1500. A causa dell'impostazione aggressivamente favorevole ai Conf., la cronaca incontrò forte opposizione soprattutto presso gli umanisti svevi e del Reno superiore, tra cui Jakob Wimpfeling.

Riferimenti bibliografici

  • «Der Schwabenkrieg vom Jahre 1499, besungen in teutschen Reimen durch Nicolaus Schradin», in Gfr., 4, 1847, 3-66
  • A. Tschudi, Chronicon Helveticum, a cura di B. Stettler, parte 3, 1980, 77 sg.
  • K. Wanner, «Schreiber, Chronisten und Frühhumanisten in der Luzerner Stadtkanzlei des 15. Jahrhunderts», in JHGL, 18, 2000, 41 sg.
  • A. Gutmann, Die Schwabenkriegschronik des Kaspar Frey und ihre Stellung in der eidgenössischen Historiographie des 16. Jahrhunderts, 2010, 44-58, 566-581, 665 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF