de fr it

MathiasMayor

Il medico attorno al 1805; ritratto a pietra nera e sanguigna con lumeggiature ad acquerello e pastello nel Cahier vert di Benjamin Bolomey (Musée historique de Lausanne).
Il medico attorno al 1805; ritratto a pietra nera e sanguigna con lumeggiature ad acquerello e pastello nel Cahier vert di Benjamin Bolomey (Musée historique de Lausanne).

21.4.1775 Cudrefin, 4.3.1847 Losanna, rif., di Grandcour. Figlio di Jean David, medico, e di Rose de Bellerive. 1) (1799) Suzanne Morel, figlia di Samuel Benjamin, notaio; 2) (1841) Louise Hellmold, figlia di Jean Christophe, del regno di Hannover. Studiò medicina a Zurigo, Milano, Pavia (dottorato nel 1795) e Parigi. Nel 1796 si stabilì a Morat, poi a Losanna, dove si dedicò principalmente alla chirurgia. Dal 1803 alla morte fu capochirurgo dell'ospedale di Losanna. Si distinse per aver inventato numerosi procedimenti chirurgici, in particolare di ortopedia e amputazione, e quale autore di contributi importanti sulla tecnica chirurgica e sul primo soccorso, grazie ai quali divenne membro di numerose soc. scientifiche in Svizzera e all'estero. Si occupò inoltre della formazione delle levatrici (1809-47). Nel 1829 fu cofondatore della Soc. vodese di scienze mediche, futura Soc. vodese di medicina. Fece parte del Gran Consiglio vodese (1803-31).

Riferimenti bibliografici

  • J. C. Biaudet, «L'écharpe, le marteau et le tourniquet», in L'éveil médical vaudois, 1750-1850, a cura di G. Saudan, 1987, 107-174
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF