de fr it

Paul HermannMüller

Paul Hermann Müller nel laboratorio della ditta Geigy a Basilea. Fotografia, 1952 (Firmenarchiv der Novartis AG, Basilea, Geigy FB 21/6, Neg. Nr. 13514).
Paul Hermann Müller nel laboratorio della ditta Geigy a Basilea. Fotografia, 1952 (Firmenarchiv der Novartis AG, Basilea, Geigy FB 21/6, Neg. Nr. 13514).

12.1.1899 Olten, 13.10.1965 Basilea, di Lenzburg e Oberflachs. Figlio di Gottlieb, impiegato delle FFS, e di Fanny Wilhelmine Leypoldt. (1927) Friedel Rüegsegger. Assistente di laboratorio e aiuto chimico (dal 1916), dopo la maturità (1918-19) studiò chimica a Basilea, conseguendo il dottorato nel 1925. Attivo presso la J. R. Geigy AG di Basilea (1925-61), divenne direttore del laboratorio di ricerca fitosanitaria (dal 1946). Fu autore di studi sui pigmenti vegetali, le sostanze concianti, i disinfettanti per sementi, gli antitarmici e i pesticidi. Dal 1939 si dedicò allo studio degli effetti insetticidi del DDT, un composto chimico brevettato nel 1940 che riscosse un successo mondiale nella lotta agli animali dannosi e, in un primo tempo, ai vettori della malaria e della febbre petecchiale. Gli furono conferiti il premio Nobel per la medicina e la fisiologia (1948) e numerose altre onorificenze.

Riferimenti bibliografici

  • ASESN, 145, 1965, 277-280 (con elenco delle op.)
  • DSB, 9, 576 sg.
  • C. Simon, DDT, 1999
  • L. Straumann, Nützliche Schädlinge, 2005
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 12.1.1899 ✝︎ 13.10.1965

Suggerimento di citazione

H. Bickel, Marcel: "Müller, Paul Hermann", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.11.2016(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/014567/2016-11-25/, consultato il 19.09.2021.