de fr it

ErnstRüdin

19.4.1874 San Gallo, 22.10.1952 Monaco di Baviera, rif., di San Gallo e Pfyn (dal 1912 cittadino ted.). Figlio di Conrad, commerciante di tessili. 1) (1920) Ida Editha Senger, medico; 2) (1929) Theresia Ida Senger, sua cognata. Studiò medicina a Ginevra, Losanna, Napoli, Heidelberg, Berlino, Dublino e Zurigo (1893-98), superando l'esame di Stato (1898). Assistente di Eugen Bleuler presso la clinica psichiatrica univ. del Burghölzli a Zurigo (1899), conseguì il dottorato (1901). Dopo un periodo di volontariato nella sezione psichiatrica del penitenziario di Moabit a Berlino, quale assistente (dal 1907), capoclinica e libero docente (dal 1909) collaborò con il professor Emil Kraepelin a Monaco e fu professore straordinario di psichiatria (1915). Diresse la clinica psichiatrica Friedmatt a Basilea (1925-28) e in seguito l'Ist. di psichiatria, genealogia e demografia del Centro di ricerca ted. in psichiatria a Monaco. Si occupò quasi esclusivamente di ricerche scientifiche sull'ereditarietà delle malattie psichiche e le relative conseguenze. Ebbe un ruolo determinante nell'elaborazione della legge nazista per la prevenzione di nuove generazioni affette da malattie ereditarie (1933). Nel 1937 aderì al partito nazionalsocialista. Nel 1945 gli venne revocata la cittadinanza sviz.

Riferimenti bibliografici

  • in collaborazione con A. Gütt, F. Ruttke, Zur Verhütung erbkranken Nachwuchses, 1934
  • T. Haenel, Zur Geschichte der Psychiatrie, 1982
  • M. M. Weber, E. Rüdin - eine kritische Biographie, 1993
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.4.1874 ✝︎ 22.10.1952