de fr it

ConradTürst

Prima carta conosciuta della Svizzera. Disegno a inchiostro di china acquerellato, 1496 ca. (Zentralbibliothek Zürich).
Prima carta conosciuta della Svizzera. Disegno a inchiostro di china acquerellato, 1496 ca. (Zentralbibliothek Zürich). […]

ca. 1450 Zurigo, 18.8.1503 Zurigo, dal 1466 cittadino di Zurigo. Figlio di Bernhard, canonico del Fraumünster, e di Brida Lorentz (o Lorentzer), sua governante. una Verena. Studiò all'Univ. di Basilea (1470-71), conseguendo il baccalaureus artium, continuò forse la formazione in Francia con il medico Conrad Heingarter e, nel 1482, ottenne il dottorato in medicina a Pavia. Fece parte della soc. dei nobili zum Narren und Distelzwang a Berna (1482-86). Nel 1484 proseguì gli studi all'Univ. di Ingolstadt. Dal 1489 fu medico cittadino a Zurigo. Grazie a Konrad von Hohenrechberg, abate di Einsiedeln, nel 1493 e 1497 visitò la corte di Milano, dove fu astrologo e informatore. Nel 1497 ricevette una pensione da Ludovico Sforza, a cui chiese di intervenire come mediatore durante la Guerra di Svevia. Nel 1499 si recò a Innsbruck alla corte di re Massimiliano I, che nel 1501 lo assunse come medico per dieci anni. Tornò probabilmente a Zurigo poco prima di morire. Esponente dell'astrologia medica (iatromatematica), la scuola predominante all'epoca, redasse un piccolo manuale di salute (1482) per lo scoltetto bernese Rudolf von Erlach, quattro perizie astrologiche, tra cui la Prophetia (1490) per Jakob von Cham, preposito del Grossmünster di Zurigo, e un Consilium (1495) per Johann Konrad von Griessen, abate di Rheinau. È autore di una descrizione della Conf. (1495-97), di cui due esemplari conservati (uno in lat. presso la Biblioteca nazionale austriaca e l'altro in ted. alla Biblioteca centrale di Zurigo) includono la prima carta geografica nota della Svizzera. Quest'ultima servì da modello per la prima carta a stampa della Svizzera pubblicata nell'Atlante tolemaico a Strasburgo nel 1513. Una parte della biblioteca di T. venne acquisita più tardi dalla Biblioteca centrale di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • G. Grosjean, 500 Jahre Schweizer Landkarten, 1971 (con facsim. dell'esemplare di Zurigo)
  • A. Dürst, Der Bodensee mit den angrenzenden Gebieten Deutschlands, Österreichs und der Schweiz in alten Kartendarstellungen, 1975 (con facsim. dell'esemplare di Vienna)
  • VL, 9, 1170-1174 (con elenco delle op.)
  • M. Bitschnau, «Konrad Türst und die ältesten Landkarten der Schweiz», in Kunst Beziehung, a cura di B. Braun, L. Andergassen, 2008, 93-110
  • E. J. Beer et al. (a cura di), Berns grosse Zeit, 20032, 323-330
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF