de fr it

FelixWirz

ca. 1510 Zurigo, nel 1585 o poco prima a Zurigo, di Erlenbach (ZH). Figlio di Heinrich e di Verena Wädischwiler. 1) Dorothea Glintz; 2) (1548) Elisabeth Meyer von Birch. Dopo l'apprendistato di barbiere a Zurigo (ca. 1525), svolse una formazione itinerante fra l'altro a Bamberga, Pforzheim, Norimberga, Padova e Roma. Nel 1536 divenne maestro barbiere a Zurigo, dove fu chirurgo, proprietario di un bagno pubblico, medico all'ospedale (menz. nel 1539) e medico incaricato della diagnosi gratuita di malattie (Wundgschauer, 1546). Dopo la rinuncia alla cittadinanza di Zurigo lavorò a Strasburgo quale chirurgo e barbiere dell'ospedale (1559-80) prima di tornare a Zurigo. Il testo Practica der Wundartzney, pubblicato per la prima volta nel 1596, contiene singole osservazioni di W., ma è sostanzialmente opera del figlio omonimo (->), con cui venne spesso confuso. La seconda edizione, pubblicata nel 1612 dal figlio Rudolph, le numerose edizioni successive e le traduzioni in lat. (1642), olandese (1647), inglese (1650) e franc. (1672) si basano principalmente sugli scritti inediti di W. Il libro, che si fondava in primo luogo sulle sue esperienze dirette, divenne un'importante opera di riferimento per la chirurgia del XVII sec.

Riferimenti bibliografici

  • C. Brunner, Biographische Notizen über den Züricher Chirurgen F. Wirtz, [1890]
  • ADB, 44, 352
  • H. G. Wirz, Die Wundartzney von F. Wirtz, 1949
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1510 ✝︎ nel 1585 o poco prima