de fr it

ThüringFricker

Lato dei giorni feriali delle ante dell'altare dedicato a tutti i Santi, donato nel 1505 alla cattedrale di Berna da Thüring Fricker (Kunstmuseum Bern, deposito della Fondazione Gottfried Keller).
Lato dei giorni feriali delle ante dell'altare dedicato a tutti i Santi, donato nel 1505 alla cattedrale di Berna da Thüring Fricker (Kunstmuseum Bern, deposito della Fondazione Gottfried Keller). […]

ca. 1429 Brugg, 19.4.1519 Brugg. Figlio di Niklaus, notaio imperiale, cancelliere e scoltetto di Brugg, cancelliere della città di Berna. 1) Margaretha Schad, di Biberach; 2) Anna Brugger, di Hornussen. Studiò a Heidelberg, Friburgo in Brisgovia, Basilea e Pavia, conseguendo a Heidelberg il baccalaureus artium (1458) e il magister artium (1460). Ottenne il dottorato in diritto canonico a Pavia nel 1473 su raccomandazione della città di Berna. Cancelliere della città di Berna (1465-70 e 1471-92), fece parte del Piccolo Consiglio (1492-1512 e 1514). Membro della società dei nobili zum Narren und Distelzwang, nel 1513 fece parte della corporazione dei macellai. F. contribuì in maniera determinante allo sviluppo della cancelleria bernese, in particolare con l'impiego di nuovi registri e con un'organizzazione delle procedure interne (per esempio i protocolli del Consiglio nel 1465, registri di copialettere nel 1467-68, Osterbuch nel 1485). Grazie all'esperienza e alle sue conoscenze giuridiche, F. fu uno dei politici più influenti a Berna e nella Confederazione. Attivo come inviato di Berna alle Diete federale (almeno 86 volte dal 1473 al 1514), rappresentò la sua città e i Confederati presso potenze straniere, occupandosi di mediazioni (come nel 1489 per l'affare Waldmann a Zurigo) e arbitrati, e curò la corrispondenza della città di Friburgo nell'ambito della separazione dalla Savoia (1478). Autore di un importante scritto letterario a proposito del Twingherrenstreit (1469-71), difese il punto di vista della nobiltà bernese che in questo conflitto vedeva minacciati i propri diritti. Fece costruire una cappella nella chiesa di Brugg (1504) e un altare dedicato a tutti i Santi nella cattedrale di Berna (1505).

Riferimenti bibliografici

  • QSG, 1, 1-187, 325-336, 337-341
  • G. Tobler, Die Chronisten und Geschichtschreiber des alten Bern, 1891, 23-33
  • U. M. Zahnd, Die Bildungsverhältnisse in den bernischen Ratsgeschlechtern im ausgehenden Mittelalter, 1979
  • R. Schmid, Reden, Rufen, Zeichen setzen, 1995
  • E. J. Beer et al. (a cura di), Berns grosse Zeit, 1999, 330-348
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF