de fr it

Edouard deHaller

26.2.1897 Cologny, 4.6.1982 Ginevra, rif., di Berna. Figlio di Charles, ingegnere e industriale, e di Aloyse Mallet. Gabrielle Bonna. Cognato di Pierre Bonna. Studiò diritto a Ginevra e Zurigo, conseguendo la licenza a Ginevra. Dopo alcune esperienze all'estero presso istituzioni intern. (1921-26), entrò nella Soc. delle Nazioni a Ginevra (1926-40), dove diresse la Sezione dei mandati dal 1938. Fu membro del CICR (1940-41) e delegato del Consiglio fed. alle opere di assistenza intern. (1942-48), ministro di Svizzera a Oslo (1948-53) e Mosca (1953-57), e ambasciatore all'Aia (1957-62). Durante la seconda guerra mondiale operò in stretta collaborazione con Marcel Pilet-Golaz e Pierre Bonna nel quadro di una politica prudente e molto restrittiva.

Riferimenti bibliografici

  • DDS, 11-17
  • J.-C. Favez, Une mission impossible?, 1988, 48
  • La Suisse et les réfugiés à l'époque du national-socialisme, 1999, 313
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Perrenoud, Marc: "Haller, Edouard de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.08.2016(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/014852/2016-08-30/, consultato il 28.11.2020.