de fr it

Johann Jakob vonTschudi

25.7.1818 Glarona, 8.10.1889 Jakobshof (Lichtenegg, Bassa Austria), rif., di Glarona. Figlio di Johann Jakob, commerciante e Consigliere, e di Anna Maria Zwicky. Fratello di Iwan (->) e di Friedrich (->). Cognato di Christoph Zollikofer. (1849) Ottilie Schnorr von Carolsfeld, figlia di Ludwig, pittore e conservatore della Galleria austriaca del Belvedere a Vienna. Studiò scienze naturali e medicina a Zurigo (dal 1836) e Neuchâtel (dal 1837), conseguendo il dottorato in scienze a Zurigo (1838). Fu autore di pubblicazioni su sauri (1837) e batraci (1838). Su incarico del Museo di storia naturale di Neuchâtel, intraprese un primo viaggio in America latina (Cile e Perù, 1838-42) per studiare la fauna e costituire una collezione. Proseguì poi le sue ricerche a Berlino, a Würzburg, dove conseguì il dottorato in medicina nel 1844, e a Vienna. Dal 1848 visse come proprietario terriero e medico nella Bassa Austria. In un primo tempo zoologo e collezionista, estese i suoi interessi all'antropologia, all'etnologia, alla storia delle culture e alla linguistica, pubblicando saggi in tutte queste discipline. Autore di opere fondamentali sul Perù come Untersuchungen über die Fauna Peruana (cinque volumi, 1844-46), Peru: Reiseskizzen aus den Jahren 1838-1842 (due volumi, 1846), Antigüedades Peruanas (con Mariano Eduardo de Rivero, 1851) e Die Kechua-Sprache (due volumi, 1853), pubblicò pure in forma anonima Wiens Oktobertage 1848 (1849). Nel 1857-58 un secondo viaggio lo condusse in Brasile, Argentina e, al di là delle Ande, in Cile, Bolivia e Perù. Durante un terzo viaggio (1860-62) negoziò in veste di inviato straordinario della Svizzera in Brasile una convenzione consolare (1861), che doveva migliorare le condizioni di vita dei coloni sviz. Al suo ritorno pubblicò Reisen durch Südamerika (cinque volumi, 1866-69) e una traduzione dal quechua del dramma Ollanta (1875). Fu incaricato d'affari sviz. (dal 1866), inviato straordinario e ministro plenipotenziario (1868-82) a Vienna.

Riferimenti bibliografici

  • Fondi presso KBSG, UBB e palazzo Freuler, Näfels
  • F. Anders, J. J. von Tschudi, 1984 (con elenco delle op.)
  • A. Zuberbühler, «J. J. von Tschudi (1818-1889)», in Grosse Glarner, a cura di F. Stucki, H. Thürer, 1986, 177-186
  • J. Dewulf, Brasilien mit Brüchen, 2007, 34-39
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF