de fr it

Guillaume d'Avenches

1476 Friburgo, cittadino di Friburgo. Figlio di Nicod. Loysa Lombard. Donzello, membro del Consiglio dal 1432, fu titolare di un feudo dei von Thierstein a Marly; nel 1434 ne acquistò un altro a Courtepin. Nel 1437-38 si recò in pellegrinaggio a Gerusalemme, ove divenne cavaliere del Santo Sepolcro. Signore fondiario, uno dei cittadini più ricchi di Friburgo, vassallo e consigliere del duca di Savoia, nel 1443 fu al comando delle truppe friburghesi che parteciparono alla spedizione contro gli Armagnacchi nella Bresse (F). Nominato nel 1445 scoltetto di Friburgo, il 20.4.1446 venne destituito e arrestato con l'accusa di concussione, ma probabilmente anche perché filosabaudo; dopo sei giorni di prigionia venne rilasciato su cauzione e con l'impegno giurato di rinunciare alla vendetta. Nominato castellano di Yverdon dal duca Ludovico di Savoia, sotto la sua protezione condusse durante e dopo la guerra di Savoia (1447-48) operazioni di guerra contro Friburgo; a tali operazioni, assieme alle sue truppe, stanziate a Romont (FR), parteciparono signori del Paese di Vaud savoiardo e altri Friburghesi fuggiti dalla città, tra cui suo cognato Antoine Saliceto. Grazie alla mediazione del vescovo di Losanna, tramite il verdetto arbitrale del 3.12.1450 si riconciliò con Friburgo, che gli restituì le proprietà sequestrate e lo indennizzò con 600 fiorini.

Riferimenti bibliografici

  • S. Jäggi, «Eine savoyische Streitschrift gegen Freiburg aus dem Jahr 1448», in FGB, 68, 1991, 87-137
  • P. de Castella, Les Fribourgeois qui ont fait de leur ville le 10e canton suisse (1157-1502), 1996, 109-111
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ 1476