de fr it

JaquetAymonot

Menz. per la prima volta nel 1385 ca. a Friburgo, 1428/29 Friburgo. Figlio di Aymonetus, conciatore, di Bulle. 1) Jolya; 2) Luqueta, cugina di Rolet de Vuippens. Commerciante, a Friburgo fu alfiere del quartiere della Neuveville (1402-05) e borgomastro (1405-06). Avendo rivelato i nomi delle persone contrarie alla comborghesia con Berna, il 27.7.1406 fu destituito ed escluso da ogni carica politica. Dopo una strenua resistenza fu bandito da Friburgo dal 1407 al 1413. Riacquisì la cittadinanza il 9.5.1413, stabilendosi in una casa nel quartiere della Neuveville, poi si trasferì in quello di Bourg; costretto a vendere la sua proprietà di Pérolles (a ovest della città), morì in miseria.

Riferimenti bibliografici

  • Doc. dell'ospedale di Nostra Signora presso AEFR
  • P. de Zurich, «Catalogue des avoyers, bourgmaîtres, bannerets, trésoriers et chanceliers de Fribourg au XVe siècle», in Ann. frib., 6, 1918, 102, 105
  • K. Utz Tremp, «Der Freiburger Waldenserprozess von 1399», in FGB, 68, 1991, 76-78
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1385 ✝︎ 1428/29