de fr it

OttoAlder

28.3.1849 Hemberg, 2.5.1933 San Gallo, rif., di Speicher e San Gallo (dal 1892). Figlio di Arnold, socio di un commercio di tessuti colorati, e di Susanna Mettler. (1873) Anna Elise Bänziger, figlia di Johann Ulrich, armaiolo. Dopo studi commerciali presso la scuola cant. di San Gallo, seguì una formazione commerciale a San Gallo e Hemberg; fu poi mercante a Singapore (1869-73). Socio delle fabbriche di ricami Seiler & Alder e Alder & Rappolt, nel 1902 fondò la Otto Alder & Co, da cui si ritirò nel 1916. Pioniere nell'introduzione di nuove tecniche e creazioni per il ricamo meccanico, fu membro (1893-29) e pres. (dal 1917) della Camera di commercio di San Gallo; partecipò come esperto ai negoziati sugli accordi commerciali con Francia e Germania (1905-06). Presiedette la commissione per il museo industriale e artigianale di San Gallo; cofondatore e pres. del Fondo di mutuo soccorso dell'industria del ricamo, fece parte di vari consigli di amministrazione (Credito sviz., Cilander Herisau AG, Stickereitreuhand-Genossenschaft); fu pure membro del comitato direttivo dell'Ass. degli esportatori sviz. di ricami (fino al 1932), della Camera di commercio sviz., della commissione per l'Esposizione nazionale di Zurigo (1883) e della giuria dell'Esposizione universale di Parigi (1889). Lasciò vari testi sul ricamo, ma anche opere biografiche e scritti autobiografici.

Riferimenti bibliografici

  • Maschinenstickerei-Mustersammlung O. Alder 1882-1920, presso Textilbibliothek, San Gallo
  • St. Galler Tagblatt, 5.5.1933
  • Stickerei-Zeit, cat. mostra San Gallo, 1989 (19902), 60-64, 77-90
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.3.1849 ✝︎ 2.5.1933
Classificazione
Economia e mestieri