de fr it

UlrichDietzi

9.8.1596 Urnäsch, 8.6.1662 Urnäsch, rif., di Urnäsch. Figlio di Hans e di Barbel Thörig. 1) (1614) Cathrina Alder, figlia di Ulrich, capitano; 2) (1619) Rosina Brüllisauer, figlia di Lorenz, dotato di un ingente patrimonio; 3) (1637) Anna Baumann, vedova di Jochen Nänni; 4) (1661) Barbara Klarer, vedova di Ulrich Oberteufer. Proprietario del primo polverificio di Appenzello Esterno, D. trasse grossi profitti dall'esportazione di polvere da sparo durante la guerra dei Trent'anni; sebbene tale attività infrangesse il divieto ufficiale di esportazione, il reato fu comunque evidentemente considerato di poco conto, dato che non impedì a D. di fare carriera politica. Fu membro del Consiglio (dal 1622) e capitano di Urnäsch (dal 1635), Vicelandamano (1639-48), 12 volte inviato alla Dieta e più volte rappresentante di Appenzello Esterno in occasione di conferenze conf. (dopo il 1648). Diresse inoltre la ricostruzione della chiesa di Urnäsch, distrutta da un incendio nel 1641.

Riferimenti bibliografici

  • Beschreibung der Feuersbrunst in Urnäsch Ao 1641, ms. (presso StAAR)
  • AWG, 53
  • MAS AR, 1, 1973, 322
  • W. Schläpfer, Wirtschaftsgeschichte des Kantons Appenzell Ausserrhoden bis 1939, 1984, 117
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF