de fr it

JohannesGruber

16.12.1640 Gais, 5.4.1710 Herisau, rif., di Gais, dal 1701 di Herisau. Figlio di Konrad, governatore, e di Anna Rohner. 1) (1661) Anna Schiess, figlia di Konrad, capitano di cavalleria; 2) (1703) Elisabeth Schiess, figlia di Konrad. Fu alfiere di Appenzello Esterno (1675-79), governatore (1679-1701), 16 volte inviato alla Dieta (1700-09) e Landamano (1701-09). Fu tra i primi commercianti di tela di Appenzello Esterno; insieme a Konrad Schiess fece iscrivere nel 1663 la sua ditta nel registro dei marchi dei commercianti di Lione. Nel 1693 condusse una compagnia di milizie appenzellesi in Olanda, in seguito comandata dai figli. Quale Landamano e capo della fazione dei Schiess-G. tentò in diverse occasioni di screditare la parte rivale dei Tanner, in particolare accusando ingiustamente il suo predecessore Laurenz Tanner di essersi appropriato indebitamente di fondi pubblici. Perse così progressivamente la fiducia del popolo. Il suo secondo matrimonio fu celebrato nel 1703 fuori dei confini cant. dato che, secondo le leggi vigenti, lo stretto legame di parentela con Elisabeth escludeva un'unione matrimoniale. L'ostinato rifiuto di pagare la multa inflittagli per questa ragione e l'abuso del sigillo cant. a favore del figlio spinsero il popolo a schierarsi definitivamente dalla parte dei Tanner e determinò nel 1709 la sua caduta. G. fu inoltre il capo della fazione dei G. nel cosiddetto affare Gruber (1707-12), una lite ereditaria tra il ramo paterno (G.) e quello materno (Ziegler) di un membro della fam. morto senza discendenza diretta che si legò alle rivalità tra le fam. dirigenti di Appenzello Esterno. Attivo in redditizi affari commerciali intern. e investito di alte cariche politiche, fu un esponente di spicco dell'élite di Appenzello Esterno dell'epoca.

Riferimenti bibliografici

  • G. Büchler, Geschichte der Familie Scheuss im Lande Appenzell-Ausserrhoden, 1830, 113-118
  • AWG, 103
  • AppGesch., 2
  • AA. VV., Herisau, 1999
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF