de fr it

JohannesTanner

22.1.1594 Herisau, ca. 1665, rif., di Herisau. Figlio di Laurenz, conciatore e capitano generale, e di Verena Frischknecht. (1622) Elisabeth Schiess, vedova Merz, figlia di Jos, oste e sindaco di Herisau. Verosimilmente attivo come oste, parallelamente assunse anche le cariche di fabbriciere e di cancelliere com. a Herisau (1629-35). Fu capitano generale di Appenzello Esterno (1630-36), Landamano (1636-60) e 39 volte inviato alla Dieta fed. (1636-57). Fu tra i promotori della costruzione di una chiesa a Schwellbrunn (1647-48). Durante il suo mandato in governo si ebbero i dissidi tra le due parti del Paese per l'attribuzione delle cariche cant., risolti nel 1647 con l'istituzione del principio di rotazione e di un doppio esecutivo. T. si era rivolto a Zurigo, dove poteva contare su buone relazioni, chiedendo una mediazione. Nella disputa sulla realizzazione di una chiesa nel com. di Kurzenberg (1650-52) si schierò in modo deciso a favore di un unico edificio a Wolfhalden e si oppose sempre allo sfaldamento del com. Su richiesta di Zurigo, nel 1653 inviò di propria iniziativa un contingente di truppe appenzellesi per sedare l'insurrezione dei contadini nell'Entlebuch, scatenando proteste talvolta violente tra la pop. Nel 1660 rinunciò alla rielezione quale Landamano a seguito delle forti resistenze contro le innovazioni di cui si era fatto portatore nell'ordinamento ecclesiastico, in quelli matrimoniali e nel Codice cant. (Landbuch). Nonostante la sua assenza, la Landsgemeinde lo rielesse; T. affidò però la carica al figlio Johannes (->).

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 349
  • AppGesch., 2
  • E. Züst, Geschichte der Gemeinde Kurzenberg, 1991
Link
Controllo di autorità
GND