de fr it

LorenzWetter

9.2.1654 Gais, 24.2.1734 Herisau, rif., di Gais, dal 1701 di Herisau. Figlio di Ulrich, contadino e mercenario, e di Gertrud Kern. (1690) Barbara Ziegler, figlia di Adrian, medico a Gais. Cognato di Johannes Grob. Il suo benefattore e futuro suocero gli assicurò una valida formazione commerciale a San Gallo e, dal 1670 al 1675, a Lione, dove W. avviò un'attività commerciale in proprio. Tra il 1675 e il 1690 lavorò per la ditta Thormann a Berna, arricchendosi notevolmente. Nel 1690 si trasferì a Herisau, dove fu introdotto dal cancelliere Anton Schiess nel settore della fabbricazione di tele di lino e si dedicò al commercio di tessili insieme a quest'ultimo e a Jeremias Meyer, ambedue suoi cognati. Nel 1699 la sua ditta fu iscritta nel registro dei marchi dei commercianti di Lione, dove da allora sostenne regolarmente la cassa di sovvenzione dei commercianti sviz. Oltre a esportare tele di lino commerciò polvere da sparo, salnitro, spezie, lana e cavalli come pure immobili e titoli ipotecari e fu attivo nel settore finanziario e dei cambi. La sua divenne presto una delle maggiori case di commercio di Appenzello Esterno. Fu pure proprietario di un mulino sulla Glatt a Herisau. Figura emergente del panorama politico ed economico di Appenzello Esterno, per affermarsi dovette lottare contro le fam. Zellweger e Tanner, allora dominanti. Divenuto capo dell'opposizione democratica, per anni influenzò in misura determinante la scena politica. I disordini del Landhandel (1732-34), che videro W. alla testa del partito dei "duri" con il suo socio in affari Meyer, si conclusero con il suo trionfo personale. Fu tesoriere cant. (1718-27), Vicelandamano (1727-29), Landamano di Appenzello Esterno (1729-33) e inviato alla Dieta fed.

Riferimenti bibliografici

  • Corrispondenza presso StAAR
  • Holderegger, Unternehmer, 64, 96
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF