de fr it

ConradZellweger

30.10.1659 Trogen, 17.2.1749 Trogen, rif., di Trogen. Figlio di Conrad (->). (1691) Maria Magdalena, figlia di Laurenz Tanner (1631-1701). Dopo una formazione commerciale in una casa di commercio sangallese a Lione (1679-83), probabilmente sfuggì di poco alla persecuzione degli ugonotti. Tornato a Trogen, fu attivo come agente per commercianti stranieri, spec. per Hans Conrad Hutsch a Feldkirch. Fu membro del Consiglio e cancelliere del com. parrocchiale (Kirchhöri) di Trogen (1692-98), capitano generale di Appenzello Esterno (1698-1701), tesoriere cant. (1704-21) e Vicelandamano (1721-32). Dal 1717 Z. e il figlio Conrad (1694-1771) esportarono in prima persona tele di lino a Lione, dove costruirono un magazzino e impiegarono alcuni commissari. Proseguirono comunque l'acquisto su commissione di tessuti per altri commercianti. A causa dei loro investimenti nella Compagnia delle Indie orientali, nel 1719 subirono gravi perdite. Dopo aver ceduto l'azienda ai figli Conrad e Johannes (->), nel 1726 Z. si dedicò principalmente alla politica. Mancò due volte la rielezione nel governo cant.: nel 1701 a seguito della controversia sull'introduzione del calendario gregoriano e nel 1732 per via del Landhandel. In quest'ultima circostanza fu destituito dalla sua carica dai "duri" poiché capo dei "moderati". Gli fu inflitta una multa elevata e fu escluso a vita da tutte le cariche pubbliche. Parsimonioso e votato a una rigida morale del lavoro, fu accusato di avidità dai contemporanei.

Riferimenti bibliografici

  • Libri contabili in Archivio commerciale Z. presso StAAR
  • Holderegger, Unternehmer, 72, 103
  • AppGesch, 2, 157-183
  • "Bande der Hochachtung und Liebe", cat. mostra Trogen, 2000, 12-14
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Fuchs, Thomas: "Zellweger, Conrad", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 05.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/015142/2014-02-05/, consultato il 23.11.2020.