de fr it

GebhardZürcher

2.2.1701 Teufen (AR), 19.4.1781 Teufen, rif., di Teufen. Figlio di Bernhard, carpentiere, e di Regula Grubenmann. 1) (1723) Maria Grubenmann, figlia di Jakob; 2) (1770) Barbara Schiess, figlia di Johannes, vedova di Johannes Hugener, Consigliere. Fu contadino, oste e carpentiere. Esponente della fazione dei "duri" durante il Landhandel, nel 1733 fu eletto "capitano" o sindaco di Teufen e responsabile cant. delle costruzioni. In seguito fu vessillifero cant. (1735-40), capitano generale (1740-44), balivo nel Rheintal (1744-46), Landamano di Appenzello Esterno (1747-81) e delegato alla Dieta fed. (1747-75). Estremamente popolare, quale balivo ottenne la riconoscenza pubblica degli ab. del Rheintal. Soprannominato "Landamano dei contadini", era considerato il garante incorruttibile di uno Stato patriarcale. Grazie alla stima di cui godeva riuscì quasi sempre a colmare il fossato che separava governo cant. e popolo.

Riferimenti bibliografici

  • J. Schefer, Geschichte der Gemeinde Teufen App. A.Rh., 1949, 108-111
  • A. Tanner, Spulen - Weben - Sticken, 1982, 406-409
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Fuchs, Thomas: "Zürcher, Gebhard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/015149/2014-02-24/, consultato il 01.12.2020.