de fr it

Arconcielsignoria

Antica signoria friburghese situata nell'attuale distr. della Sarine, detta anche signoria di A.-Illens. In un atto del 1082, l'imperatore Enrico IV concesse a Conon (di Oltingen) il castrum Arconciacum cum ipsa villa. La fortezza di A., con quella di Illens, che gli apparteneva, controllava un passaggio importante. Oltre ad A., la signoria comprendeva Farvagny, Sâles (oggi com. Ependes), Treyvaux, Ecuvillens, Magnedens e Corpataux. Secondo ricerche effettuate nel 1975, il borgo, sorto all'interno di un meandro della Sarine nei pressi della fortezza di A., era composto da due file di case; l'insediamento raggiunse il massimo sviluppo nel XII e XIII sec. Alla morte di Guillaume de Glâne (1143), la signoria ridivenne proprietà del marito di Emma de Glâne, Rodolphe de Neuchâtel, che tra il 1143 e il 1148 ebbe il titolo di signore di A.; dello stesso titolo fu insignito anche il figlio di Rodolphe, Ulrich II (ca. 1162-1191). I signori di A. non vanno confusi con i ministeriali di A., attestati nel XII-XIII sec. Alla morte di Ulrich III de Neuchâtel (1182-1225) titolo e signoria passarono ai d'Aarberg-Valangin. Ulrich IV de Neuchâtel-Aarberg (1226-1276), che nel 1251 aveva prestato omaggio per il feudo di A. a Pietro II di Savoia, concesse al borgo una carta di franchigia nel 1271, sul modello di Friburgo; la cittadina, che avrebbe dovuto far concorrenza a Friburgo, non poté svilupparsi. Guillaume d'Aarberg-A. (1270-1330) vendette la signoria tra il 1292 e il 1296 a Nicolas d'Englisberg, cittadino di Friburgo. Nel 1342 essa passò per eredità ai d'Oron; nel 1350 ridivenne proprietà di un d'Aarberg, Pierre. Le continue guerre provocarono il declino della cittadina e il titolo di signore di A. perse importanza. Quando la fortezza di A. era già in rovina, la signoria fu venduta da Luquette de Gruyère, vedova di Pierre d'Aarberg, ad Antoine de la Tour-Châtillon (1377) e passò poi per matrimonio alla fam. savoiarda dei de la Baume; Guillaume de la Baume, ciambellano di Carlo il Temerario, fece costruire una nuova fortezza a Illens (1455-75). Durante le guerre di Borgogna la signoria fu conquistata da Berna e Friburgo (1475). Rimasta ai Conf., fu attribuita a Friburgo e venne smembrata nel 1484: una parte (A., Treyvaux, Ecuvillens) fu annessa alle Anciennes Terres, l'altra andò a formare il baliaggio friburghese di Illens. Il borgo e la fortezza di A. servirono allora da cava per opere edili della città di Friburgo e per la costruzione delle chiese di Treyvaux (1620) e di A. (1784). Nel sito in cui sorgeva la fortezza sono ancora riconoscibili le tracce del fossato, del dongione, di una torre e del portale d'ingresso.

Riferimenti bibliografici

  • B. de Vevey, Châteaux et maisons fortes du canton de Fribourg, 1978, 19-27
  • R. Flückiger, Mittelalterliche Gründungsstädte zwischen Freiburg und Greyerz, 1984, 23-49