de fr it

JakobDenkinger

1.8.1589 Schönberg (Svevia), 19.9.1660 Kreuzlingen, catt., originario della Germania. Professo nel 1614, fu ordinato sacerdote nel 1617. Decano (1624), nel 1625 fu eletto abate del capitolo dei canonici regolari di Kreuzlingen, che diresse per 35 anni. Colto, considerato il "padre dei poveri", portò a compimento con successo la riforma del capitolo. Nel corso del suo mandato dovette far fronte alla guerra dei Trent'anni, durante la quale gli Svedesi utilizzarono il convento come base per tentare di conquistare Costanza (1633); partiti gli avversari, gli ab. di Costanza si vendicarono, incendiando il convento (2.10.1633). La ricostruzione del complesso interamente distrutto prese avvio con l'edificazione di una nuova chiesa (1650-53). Nel 1640 il convento incorporò la prepositura di Riederen e nel 1656 acquistò la signoria di Hirschlatt (entrambi nel Baden-Württemberg). Dopo la pace di Vestfalia, il convento perse il proprio seggio nella Dieta imperiale, cui D. partecipò per l'ultima volta nel 1652, e passò sotto la protezione dei Conf.

Riferimenti bibliografici

  • Syllabus 1120-1760 presso StATG
  • F. X. Staiger, «Beiträge zur Klostergeschichte von Kreuzlingen», in Freiburger Diözesanarchiv, 1875, 572-591
  • Thurgovia Sacra, 2, 1876, 296-301
  • E. von Kleiser, «Das alte Kreuzlingen», in ThBeitr., 23, 1883, 64-72
  • J. A. Pupikofer, Geschichte des Thurgaus, 1, 1886, 266-310
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.8.1589 ✝︎ 19.9.1660