de fr it

LouisReymond

Ritratto. Acquaforte colorata realizzata attorno al 1802 da Benjamin Bolomey (Bibliothèque de Genève, Archives A. & G. Zimmermann).
Ritratto. Acquaforte colorata realizzata attorno al 1802 da Benjamin Bolomey (Bibliothèque de Genève, Archives A. & G. Zimmermann). […]

1.11.1772 (Jean Antoine Louis) Losanna, 7.11.1821 Losanna, rif., di Les Bayards. Figlio di Alexandre, muratore, e di Jeanne Françoise Groux. Celibe. Fu stampatore-tipografo. La rivoluzione vodese del 1798 segnò una svolta nella sua vita. Fu membro fondatore della Soc. popolare di Losanna. Divenne giudice del tribunale distr. Fu fondatore e redattore del periodico L'Ami de la Liberté (poi rinominato Le Régénérateur), soppresso dal Direttorio della Repubblica elvetica a causa dei suoi articoli giudicati sediziosi. Nel settembre del 1798 fu arrestato, allontanato dalle sue funzioni e condannato a tre anni di detenzione. Amnistiato nel 1799, fu nominato capitano reclutatore di una semibrigata vodese. Fu uno dei principali capi dell'insurrezione dei Bourla-Papey (1802). Condannato a morte in contumacia, fu graziato per aver combattuto al fianco delle truppe elvetiche contro i sostenitori dell'ancien régime a Orbe (ottobre 1802). Affetto da malattia mentale dal 1816, concluse i propri giorni in ospedale.

Riferimenti bibliografici

  • F. Hugli, Essai sur la folie du capitaine L. Reymond, 1982
  • L. Chocomeli, Jakobiner und Jakobinismus in der Schweiz, 2006, 157-187
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.11.1772 ✝︎ 7.11.1821