de fr it

Felice MariaBellasi

Menz. dal 1767 al 1799 a Lugano, catt., di Lugano. Figlio del nobile Giovanni Battista. Esercitò la professione di causidico a Lugano, dove già nel 1770 è attestato quale vicario di giustizia. Fu uno dei più ardenti partigiani della Repubblica Cisalpina e prese parte attiva all'assalto di Lugano del febbraio 1798. Venne inviato come ambasciatore dei Cisalpini a Lugano, presso i rappresentanti dei 12 cant., per chiedere che il popolo luganese fosse lasciato libero di scegliere tra Svizzera e Cisalpina; in quest'occasione venne imprigionato e fu liberato solo alcuni giorni dopo grazie alle energiche istanze dei commissari cisalpini di Campione d'Italia. Per aver partecipato ai fatti del 1798, nel 1799 fu multato e dovette subire il sequestro di tutti i suoi beni.

Riferimenti bibliografici

  • V. Chiesa, E. Pometta, Storia di Lugano, 1942, 135
Link
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici Prima menzione 1767 Ultima menzione 1799

Suggerimento di citazione

Pauli Falconi, Daniela: "Bellasi, Felice Maria", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.06.2002. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/015244/2002-06-11/, consultato il 02.03.2021.