de fr it

Andrea deiBenzi de Gualdo

ca. 1360 Gualdo Tadino (Umbria), 17.4.1437, Sion. Figlio di Pietro di Gionta dei Benzi. Dopo gli studi e il dottorato in diritto probabilmente a Perugia, studiò teologia a Roma. Fu rettore dell'eremo di S. Leonardo, presso Gualdo. Nel 1388 fu nominato arcivescovo di Spalato (Dalmazia), nel 1403 di Samaria (Palestina), nel 1408 vicario generale della diocesi di Erlau (Eger, Ungheria), arcidiacono di Zala e collettore pontificio nelle province ecclesiastiche di Kalocsa e Esztergom (Ungheria). Nel 1409 fu gran penitenziere d'Ungheria, nel 1410 arcivescovo di Tebe, nel 1413 di Kalocsa-Bács. Fu sostenitore dell'imperatore Sigismondo e suo rappresentante al Concilio di Costanza, che nel 1418 lo nominò amministratore della diocesi di Sion. Amministrò con avvedutezza il vescovado, divenuto vacante in seguito all'affare di Raron, imponendosi nel 1423/1424 contro i sostenitori ribelli del vescovo Wilhelm II von Raron appartenenti alle file del clero di Goms. Nel 1425 introdusse l'ordine carmelitano a Géronde. Vescovo di Sion e conte del Vallese (1431-1437), fu uno zelante difensore della sovranità territoriale del principe vescovo, ma nel 1435 dovette accettare la partecipazione delle decanie al governo. Partecipò al Concilio di Basilea. Fece erigere l'altare di S. Andrea nella cattedrale di Sion.

Riferimenti bibliografici

  • H. Bellwald, Erzbischof Andreas dei Benzi von Gualdo, 1957
  • DBI, 8, 710-712
  • B. Truffer, Portraits des évêques de Sion de 1418 à 1977, 1977, 21-23
  • HS, I/5, 202-208
  • Gatz, Bischöfe 1198
Scheda informativa
Variante/i
Andrea dei Benzi
Andrea de Gualdo
Dati biografici ∗︎ ca. 1360 ✝︎ 17.4.1437