de fr it

Perlen

Insediamento industriale nei com. di Buchrain e Root (LU), noto anche come Hünenberg; (1330 ca.: Berlen). Appartenente alla curtis di Buchrain del convento di Murbach-Lucerna, costituì fino al XIX sec. una frazione nella paludosa pianura fluviale della Reuss. Nel 1862 August Bell, imprenditore di Kriens, propose l'idea di costruire a P. una filanda alimentata da un canale della Reuss. Suo figlio Theodor Bell modificò il progetto a favore di una fabbrica di pasta di legno e di carta e nel 1872 fu tra i fondatori della Holzstoff- und Papierfabrik AG. Verso il 1877 la ditta, nel cui consiglio di amministrazione sedevano fabbricanti di seta e di carta di Zurigo, Basilea e Berna, entrò in una crisi finanziaria e organizzativa. Nel 1883 venne realizzato un collegamento ferroviario con Gisikon. Lo sviluppo insediativo e infrastrutturale di P. fu determinato dalla presenza della cartiera, che costruì tra l'altro abitazioni per i dipendenti. Nel 1906 fu edificata una scuola. Oggi P. è considerato un precoce esempio di insediamento industriale, importante sul piano nazionale. Nel 1938 divenne una parrocchia autonoma.

Riferimenti bibliografici

  • Hundert Jahre Perlen, 1873-1973, 1973
  • F. Glauser, J. J. Siegrist, Die Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977, 200