de fr it

Rottertswil

Frazione del com. di Emmen (LU); (1045: Ruothereswilari; 1306 ca.: Ratoltswile, in uso fino al XVIII sec.). Possedimento dei baroni von Eschenbach, dopo il 1308 fu integrato nel baliaggio asburgico di Rothenburg, in cui formò inizialmente un baliaggio dotato di un tribunale non permanente e poi, insieme a Heredingen, una bassa giurisdizione (Twing) estesa e frammentata. In origine R. fu probabilmente una curtis di contadini liberi che disponevano di un loro diritto curtense e praticavano l'avvicendamento delle colture. Prima del 1375 il baliaggio passò quale feudo austriaco ai von Meggen, che nel 1481 lo vendettero a Lucerna; in seguito appartenne ai Feer (1491/1501-1775) e ai Balthasar (fino al 1798). Dal 1545 i titolari della bassa giustizia detenevano anche la decima maggiore. Nel 1584 furono suddivise 100 pertiche di bosco com. Nel 1798 R. divenne una municipalità del distr. di Hochdorf e nel 1803 fu assegnato al com. di Emmen, conservando però le proprie strutture com. fino al 1807. Sul piano ecclesiastico R. fece capo alla parrocchia di Hochdorf. Nel 1338 costituì una circoscrizione soggetta alla decima e nel 1807/12 passò alla parrocchia di Rothenburg. Attorno al 1800 R. costruì una propria scuola.

Riferimenti bibliografici

  • A. P. von Segesser, Rechtsgeschichte der Stadt und Republik Lucern, 1, 1850-1851
  • E. Weibel, Gemeinde Emmen, 1953