de fr it

Sculms

Frazione dell'ex comune di Versam (GR), composta da diverse fattorie divise tra di loro da gole rocciose; (XII sec.: Curtis Sculms). Pop: 54 ab. nel 1711, 47 nel 1920. All'inizio del XXI sec. solo due fattorie (Vorderhof e Mittelhof) erano ancora abitate tutto l'anno. In origine S. apparteneva ai baroni von Rhäzüns, che nel 1411 conferirono la corte (Meierhof) di S. e la tenuta Ultum con campi e prati a Hans Gärber, loro "modesto servo". Dal ME fino all'epoca moderna S. fece parte della signoria di Rhäzüns. I suoi ab. appartennero alla vicinanza di Bonaduz. Sul piano ecclesiastico, dopo l'adozione della Riforma e l'erezione di una chiesa rif. a Versam (1634), la pop. di S. pagò per essere ammessa nel com. parrocchiale di Versam (1676). S. ebbe una scuola dal 1720 al 1925. Nel 1854 la frazione si separò dal circ. di Rhäzüns e dal com. di Bonaduz integrandosi in quello di Versam (circ. Ilanz).

Riferimenti bibliografici

  • S. Sutter-Juon, «Vom Hofe Sculms», in BM, 1927, 273-279, 303-321
Link
Altri link
e-LIR