de fr it

GiovanniMolo

Bellinzona, poco dopo il 17.4.1511 (data del testamento), a Pavia. Figlio di Maffiolo. ∞ 1) (a Pavia) Franceschina Surrigoni; 2) (1480, a Pavia) Clara Visconti. A Bellinzona frequentò la scuola del borgo; creato notaio, svolse diversi incarichi per conto della comunità. In seguito si trasferì a Milano dove, nel 1453, operò presso l'uditore ducale con responsabilità nel settore della giustizia. Nel 1461 ottenne la cittadinanza di Pavia; nel 1464 entrò nella cancelleria segreta. Nel 1474 fu inviato a Venezia per le trattative relative all'alleanza tra la Serenissima, Milano e Firenze; alla morte del duca Galeazzo Maria Sforza (1476) venne incaricato di ricevere il giuramento di fedeltà delle comunità e dei funzionari. Nella sua funzione di segretario si occupò di castellani e di ufficiali, di rapporti con la Lega svizzera e la Germania, ma pure di questioni criminali. Nel 1483 fu incaricato di ispezionare le fortezze ducali; nel 1484 fu inviato a Mantova, nel 1488 ispezionò i castelli di Bellinzona, nel 1495 seguì la duchessa Bona di Savoia in Francia. Notaio del magistrato sotto i Francesi, al ritorno di Ludovico il Moro (1499) riprese il proprio incarico di segretario accanto a Bartolomeo, Tristano e Agostino Calco. Mantenne sempre saldi rapporti con il borgo di origine, dove risiedeva suo fratello Nicolao e dove venne a stabilirsi più tardi uno dei suoi figli, Bernardino Molo. Fu in contatto con letterati e umanisti e prese parte in prima persona alla vita letteraria e culturale lombarda del suo tempo.

Riferimenti bibliografici

  • E. Motta, «Di Giovanni Molo da Bellinzona e della sua famiglia», in Bollettino storico della Svizzera italiana, 1895, 7-11, 41-44
  • G. Chiesi, Bellinzona ducale, 1988, 113-114
  • Ticino ducale. Il carteggio e gli atti ufficiali, vol. I, a cura di L. Moroni Stampa, G. Chiesi, 1993-1995; vol. II, a cura di G. Chiesi, 1999-2003
  • C. Belloni, «Tra Milano e la Confederazione: i rapporti con le città lombarde», in Storia del Ticino. Antichità e Medioevo, a cura di P. Ostinelli, G. Chiesi, 2015, 205-220
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ✝︎ poco dopo il 17.4.1511

Suggerimento di citazione

Chiesi, Giuseppe: "Molo, Giovanni", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.10.2009. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/015381/2009-10-07/, consultato il 30.11.2020.